L’importanza di bere acqua

ACQUA PERCA seguito dell’articolo pubblicato nel Maggio 2014, recentemente, ho concluso una statistica tra i miei pazienti, 100 per l’esattezza (50 uomini e 50 donne) di età compresa tra i 9 e i 72 anni, inerente la quantità media giornaliera di acqua introdotta nella loro dieta. Scopo della ricerca è mettere in evidenza l’attenzione e la sensibilità dei pazienti all’assunzione di acqua. Ecco alcuni importanti dati estrapolati dalla ricerca: il 67% delle persone sottoposte a valutazione hanno dichiarato di assumere meno di un litro di acqua al giorno. Il dato è rilevante in quanto indica come l’assunzione idrica sia nettamente inferiore rispetto alle linee guida OMS consigliate. Tutti conosciamo l’importanza di bere acqua, ma poche persone riescono quotidianamente a metter in pratica tali dettami.

 

Bere in maniera adeguata favorisce l’eliminazione delle sostanze di rifiuto dall’organismo in quanto aumenta l’escrezione di urina e sudore, favorisce lo sviluppo muscolare in soggetti che pratichino attività fisica, consente di mantenere adeguatamente umide le superfici di: naso, occhi, orecchie e favorisce una adeguata lubrificazione dellearticolazioni tramite la produzione di liquido sinoviale.

Il 67% dei pazienti che hanno dichiarato di assumere un quantitativo giornaliero inferiore al litro di acqua, accusano anche diversi altri disturbi, cui faticano addurre motivazioni plausibili, tra queste: bocca secca e asciutta (7%), sonnolenza e stanchezza generalizzata (40%), cefalea (37%), costipazione (32%) e vertigini o senso di instabilità occasionale (9%).

 

Seguiranno approfondimenti per comprendere come il semplice aumento dell’assunzione idrica possa migliorare o meno tali disturbi.

Osteopatia: perché?

Perché è naturale. Nulla di più naturale delle mani dell’Osteopata per ripristinare ciò che la natura ha stabilito, e cioè la mobilità delle strutture corporee e dunque la loro funzione. Ha basi scientifiche solide, non usa farmaci né altri strumenti. Mira alla causa e non solamente alla cessazione del sintomo, al benessere e all’equilibrio psico-fisico.Andrea Nitri

FAQ / Domande

Qual è il significato del termine Osteopatia?
Etimologicamente deriva dal greco oστέον (osteon) - osso, e πάθοσ (patos) - sofferenza. Questo termine nella sua essenza indica che sia la salute che la malattia dipendono dallo stato di efficienza dell'apparato locomotore. Osteopata, in lingua inglese (Osteo-path) indica colui che agisce terapeuticamente sul corpo umano attraverso "il sentiero" delle ossa. È comunque utile sfatare l'erronea opinione che l'osteopatia coinvolga soltanto le ossa, essa al contrario lavora su tutte le strutture del corpo: articolazioni, legamenti, muscoli, tendini, tessuto connettivo, e anche sugli organi e sul cranio con tecniche non invasive ed appropriate.
Quali sono i principali strumenti dell'Osteopata?
Le mani dell'Osteopata sono allenate a percepire le piccole variazioni che avvengono nei tessuti, raccogliendo così dati importanti sulla temperatura corporea locale (indice di infiammazione), e sulla loro consistenza; pertanto il principale strumento di lavoro è un buon lettino e la propria sensibilità. L'Osteopata non tocca necessariamente le parti dolenti del paziente, ma quelle che sono causa della disfunzione: così un mal di testa può essere trattato osteopaticamente agendo sulla cervicale, su una spalla, o persino trattando solo l'osso sacro.
Occorrono esami medici clinici per la valutazione osteopatica?
E' consigliabile, quando siano già stati fatti dal paziente, portare con sé al primo incontro raggi X, ecografia, TAC, risonanza magnetica, ecc., per ricercare eventuali controindicazioni al trattamento osteopatico. L’osteopata comunque, non essendo un medico, non può assolutamente prescrivere esami strumentali.
Che genere di tecniche vengono usate?
A seconda dell'età e della gravità del problema l'Osteopata applica le tecniche più adatte al caso, che comunque non sono dolorose o invasive per il paziente siano esse strutturali, craniali o viscerali.

Collaborazioni

Dott. ssa Selva Chiara - Fisioterapista
Dott. Colucci Luca - Biologo Nutrizionista
Prof. Oliva Emanuele - Personal Trainer e Rieducatore Posturale
Dott.ssa Lietti Elena - Osteopata
Dott.ssa Pagani Michela - Psicologa
Dott. Alfieri Nicola - Fisiatra e Medico dello sport
Dott. Messineo Ivan - Fisiatra
Prof. Levrini Luca - Odontoiatra
Dott.ssa Candeo Gabriela - Pediatra
Dott.ssa Spallino Luisa - Pediatra
Dott. Di Lenna Fabrizio - Farmacista
Dott. Braga Andrea - Ginecologo
Dott. Castelli Fabrizio - Odontoiatra
Dott.ssa Lusenti Paola - Podologa
Dott.ssa Sala Stefania - Fisioterapista
Dott.ssa Maggio Ludovica - Fisioterapista
Mauro Magnone - Tecnico Posturometrico
Francesca Speroni - Naturopata
Erika Niemz - Naturopata, Kinesiologa, Riflessologa
Manuel Molteni - Personal Trainer
Gabriele Orfano - Istruttore di Kinesis
Davide Contiero - Personal Trainer
Dott.ssa Manuela Serrentino - Medico Ayurvedico

Contatti


+39 345 6079880


andrea.nitri@gmail.com